Cos’è Google Tag Manager? (E come funziona con Google Analytics?)

Cos'è Google Tag Manager?

Indice

Cos’è Google Tag Manager? Google Tag Manager (GTM) è un sistema di gestione dei tag (TMS) che consente agli utenti di aggiungere e modificare facilmente snippet di tag personalizzati o modelli di codice chiamati tag a un sito web. I tag possono aggiungere tracciamento analitico, gestire pixel pubblicitari o creare altre funzionalità del sito web. GTM contiene dozzine di modelli di etichette predefiniti che non richiedono alcuna codifica personalizzata.

Cos’è Google Tag Manager? Come funziona GTM con Google Analytics

Da molto tempo Google Analytics ti aiuta a raccogliere, elaborare, configurare e segnalare dati da siti web e applicazioni mobili in modo da poter ottenere informazioni utili. Poi, nel 2012, Google ha annunciato il rilascio del suo nuovo prodotto innovativo, chiamato Google Tag Manager (Tag Manager o GTM). Insomma, ci piace. E lo scriviamo spesso! Sebbene GTM sia utile, c’è ancora molta confusione riguardo alle funzioni, agli usi e alle differenze tra GTM e Google Analytics. Pertanto, abbiamo deciso di dedicarci a risolvere questa confusione.

Dove le persone si sbagliano

Un comune malinteso è che Tag Manager sia la stessa cosa di (o l’ultima versione di) Google Analytics. Questo non è il caso! In realtà, Google Tag Manager è uno strumento completamente separato.

In breve, Google Tag Manager è una soluzione facile da usare per la gestione del markup sul tuo sito web o app per dispositivi mobili o per inviare informazioni a snippet di codice JavaScript di terze parti. Aggiungere altri prodotti al tuo sito web, inclusi ma non limitati a monitoraggio delle conversioni e remarketing di Google ADS e, naturalmente, Google Analytics (analisi), è un gioco da ragazzi.

Più in dettaglio, GTM semplifica il processo di aggiunta di questi snippet JavaScript al tuo sito web, semplificandoti la vita. Non è necessario aggiornare il codice sul tuo sito web, ma utilizza l’interfaccia per decidere quale contenuto deve essere autorizzato e su quale pagina o operazione. Quindi, GTM aggiunge il tracciamento appropriato al tuo sito web per assicurarsi che tutto sia in ordine.

Cos'è Google Tag Manager? e come funziona?

Cos’è Google Tag Manager?

Prima e dopo il Tag Manager

Prima di utilizzare Google Tag Manager, il JavaScript sul tuo sito web o applicazione mobile deve essere hard-coded. In altre parole, devi collaborare con lo sviluppatore per apportare modifiche minime al monitoraggio. Devi aggiungere un evento? Coerente con i problemi di emergenza in loco e la manutenzione quotidiana. Oppure, se sei la persona incaricata dell’aggiornamento del sito Web, il monitoraggio di determinati collegamenti o moduli potrebbe richiedere uno sforzo con JavaScript / jQuery per ottenere le informazioni esatte necessarie.

Ora, Tag Manager ti offre un’interfaccia utente intuitiva che può guidarti nella creazione di tag passo dopo passo senza la necessità di una vasta esperienza in JavaScript. Innanzitutto, aggiungi il codice di monitoraggio generato in modo personalizzato (noto anche come etichetta del contenitore) al tuo sito web o applicazione mobile.

Da quel momento in poi, Google Tag Manager consente a chiunque disponga delle autorizzazioni appropriate di aggiungere, modificare ed eseguire il debug del markup del tuo sito web per gli utenti. Puoi usarlo per controllare e mettere a punto il contenuto  sul sito web, fornendo al contempo JavaScript al tuo sito web. La cosa più importante è … puoi prendere l’etichetta nelle tue mani e seguirla come desideri in modo semplice e veloce, senza bisogno di chi a volte infastidisce i driver posteriori (i tuoi sviluppatori).

Quindi GTM e GA non sono una vecchia coppia sposata?

non necessario. Google Tag Manager e Google Analytics sono due strumenti completamente indipendenti che possono essere eseguiti indipendentemente l’uno dall’altro: puoi utilizzare Google Analytics solo sul tuo sito, proprio come puoi utilizzare Google Tag Manager solo sul tuo sito stesso.

GOOGLE TAG MANAGER E GOOGLE ANALYTICS INSIEME

Onestamente, le possibilità di come i due strumenti lavorano insieme sono infinite!

Tuttavia, ci sono alcuni modi di utilizzare Google Tag Manager con Google Analytics che sono all’ordine del giorno. Ad esempio, è possibile utilizzare GTM per inviare diversi dati a Google Analytics, come ad esempio pageview ed eventi. Permettetemi di ribadire che normalmente avreste dovuto aggiungere JavaScript sul vostro sito, ma non quando si utilizza Tag Manager.

Sette motivi per cui Google Tag Manager è speciale

Google Tag Manager è gratuito.

Non preoccuparti, è gratuito e fantastico! Google Tag Manager ha una varietà di potenti funzionalità, tra cui (ma non limitato a) usabilità, account utente e ruoli, regole di utilizzo del codice e codici supportati (Google, codice di terze parti e codice HTML personalizzato).

 Fai da te

Inserire l’etichetta una volta, apportare modifiche ogni volta che si desidera senza troppi problemi, e voilà! Con gli strumenti di debug disponibili e la modalità di anteprima, si può essere sicuri di ciò che si sta facendo prima di pubblicarlo.

Dimentica le limitazioni

È possibile utilizzare Google Tag Manager con più di un semplice prodotto Google. Dai un’occhiata agli altri tag predefiniti, come Marin, comScore, AdRoll e altri ancora! Non riesci a trovare il tag che ti serve? Personalizzane uno! Puoi anche aggiungere Tag Manager non solo al tuo sito web, ma anche alle tue applicazioni iOS e Android. Sei davvero illimitato.

Funzionalità fantastiche con Google Analytics

google analytics

Google Tag Manager semplifica l’implementazione di alcune delle funzioni più complesse di Google Analytics, come il monitoraggio degli ID utente. Con il monitoraggio dell’ID utente, puoi misurare gli utenti effettivi anziché i dispositivi. Questo può fornirti dati più accurati e, in definitiva, aiutare i tuoi utenti! Questa è una vittoria per tutti. Tag Manager può anche aiutare a risolvere le sfide comuni di Google Analytics, come le dimensioni personalizzate, il monitoraggio incrociato di più siti web monitorati insieme in Google Analytics e l’e-commerce avanzato che richiede la collaborazione con gli sviluppatori.

Tracciare facilmente più cose

Con così tante grandi risorse disponibili sul web (e il nostro sito!) è più facile che mai tracciare cose come i video di YouTube sul tuo sito, il tracciamento delle stampe o l’invio di moduli AJAX.

Sicurezza senza preoccupazioni

Non c’è bisogno di preoccuparsi. Google Tag Manager ha tutte le funzioni di sicurezza di cui avete bisogno. Una caratteristica fantastica è l’autenticazione a due fattori che richiede sia la normale password che un codice numerico che si riceve tramite un messaggio di testo, una chiamata vocale o un’applicazione mobile. Siete anche in grado di controllare l’accesso concedendo diversi livelli di autorizzazione sia a livello di account che di contenitore.

Centrale di debug

Con le opzioni di debug, il controllo degli errori integrato e i controlli di versione, si può stare tranquilli sapendo che tutto ciò che si fa con Google Tag Manager può essere testato e sottoposto a debug prima della sua attivazione.

 

Condividi Il nostro post:

Condividi

Altri articoli

influencer marketing

Influencer Marketing

Cos’è l’influencer marketing? l’influencer marketing è un tipo di marketing che si concentra sull’utilizzo di

marketing per pmi

Marketing per PMI

MARKETING PER PMI MARKETING PER PMI – Il marketing è parte integrante del mondo degli

Contattaci

WEB AGENCY